WineAppeal.it "Art in a bottle"
 
Tanina Cuccia, born in 1964, graduated from the Palermo Academy of Fine Arts in 1986. Since then, she has lived in Piana degli Albanesi, a suburb of the city characterized by the nearly entirely Albanian population that has lived in the area for many generations. Her work focuses mainly on Albanian and Byzantine themes, as her apprenticeship under the tutelage of P. Scandurra, who restored the Catholic Diocese of Piana degli Albanesi, has been a great influence and inspiration to her artistic development. Tanina Cuccia directed the department if ethno-anthropological research at the N. Barbato Museum of Ethnography in Piana degli Albanesi.
Tanina Cuccia nata nel 1964, si è diplomata in pittura all'accademia di belle Arti di Palermo nel 1986. Ha vissuto a Piana degli Albanesi sino al 1989 e dal 1985 all'attività di pittrice ha affiancato quella di iconografo, rappresentando in questa veste la cultura arbëreshe albanofona e bizantina in varie manifestazioni culturali. Sempre a Piana nell’estate del 1981 ha frequentato il laboratorio in cui il prof. P. Scandurra restaurava le icone dell’Eparchia di Piana degli Albanesi, esperienza che ha fortemente inciso nella sua formazione e che riaffiora nella sua ultima produzione artistica. Dal 1988 al 1991 è stata impegnata come responsabile di progetto nelle ricerche etno-antropologiche sulle cui basi è stato poi creato il museo etnografico N. Barbato di Piana degli Albanesi.